Campagna “L’uovo degli Alpini” 2021 – Consegna assegno

Campagna “L’uovo degli Alpini” 2021

Image00033    Image00036    Image00044  Image00029    Image00024

(tutte le foto in /Galleria)

Quest’anno a causa della grande pandemia la Colletta Alimentare, che gli Alpini sostengono da molti anni, non ha potuto aver luogo. Il nostro Presidente, Enrico Bianchi, ha pensato il modo di poter supplire, almeno in parte, a questo grandissimo inconveniente per i nostri amici del Banco e con l’aiuto degli alpini del gruppo di Mariano Comense, Marco Colombo e Roberto Marelli, è stata escogitata un’ altra grande campagna “L’uovo degli Alpini”: un uovo in una confezione di cartone molto elegante e con la simpatica sorpresa di ALPIO, il pulcino alpino.

A dir la verità si è partiti con una certa titubanza, vista la vicinanza della campagna “Il panettone degli Alpini”, invece gli Alpini, ancora una volta, hanno risposto con un grandissimo entusiasmo e alla fine  si sono venduti ben 8.160 uova.

In questa campagna tutti, a partire dai consiglieri sezionali, dai capigruppo, dagli alpini e dagli amici degli alpini, hanno dato un grossissimo contributo trasmettendo il proprio entusiasmo a tutta la popolazione.

L’atto conclusivo è stato martedì 13 aprile presso la sede del Banco Alimentare, in Via Lenticchia, 39 a Como, dove alla presenza dei responsabili del banco, del Presidente Enrico Bianchi, del Vice Presidente Silvano Miglioretto, dei consiglieri Mario Ghielmetti, Rudi Bavera e degli amici Marco Colombo e Roberto Marelli si è proceduto alla consegna dell’assegno con il ricavato della campagna ; ben 27,670 Euro.

Però non è finita così, infatti gli amici di Mariano hanno inoltre fatto una ulteriore e stupenda sorpresa consegnando a nome della società “Aiuta gli Alpini ad aiutare” un ulteriore assegno di 9.530 Euro, una percentuale su tutte le uova vendute a livello nazionale.

Al termine dell’incontro il Presidente ha consegnato al gruppo di Villaguardia, rappresentato da Rudi Bavera, consigliere sezionale e capogruppo,  l’attestato “L’uovo d’oro” per essere riuscito a “immettere sul mercato” quasi 800 preziosissime uova.

Image00053      Image00051       Image00050