Processione del Venerdì Santo a Como

Adobe Photoshop PDF

Processione del Venerdì Santo a Como

Image00085Image00102

Per gli alpini comaschi la giornata del Venerdì Santo è diventata un appuntamento importante con le celebrazioni pasquali, infatti ad essi viene affidato il compito di fare la “guardia” agli altoparlanti che vengono posizionati lungo il percorso della processione stessa. Compito che gli alpini svolgono con il massimo impegno, come se fosse da fare la “guardia” alla loro Bandiera. Unico riconoscimento quando al passaggio davanti alle stele degli altoparlanti salutano il Vescovo e questi risponde con un largo sorriso. Venerdì 19 aprile un lungo e partecipato corteo ha accompagnato la processione con il miracoloso Cristo Crocifisso, conservato nella Basilica del SS. Crocifisso. In corteo sacerdoti, seminaristi, chierichetti, suore, confratelli, rappresentanti delle associazioni, autorità civili e militari e una quantità incredibile di persone. Ad attendere il passaggio della processione lungo le vie cittadine, nonni, genitori con i bambini e tanti turisti. Corteo che quest’anno ha percorso il giro “corto”, cioè senza benedizione del lago. Dalla Basilica dell’Annunciata, passando per via Cadorna si è arrivati alla chiesa di San Bartolomeo; qui il vescovo ha benedetto la città ricordando il miracolo del 1529, quando al passaggio della Croce si spezzarono le catene.

Un sentito ringraziamento a tutti gli alpini che anche quest’anno hanno prestato servizio.

Image00135Image00109